L’UNESCO promuove il jazz - 10/05/2017

Il Club per l’UNESCO di Brindisi, nella figura della sua presidente, d.ssa Clori Ostillio Palazzo, in linea con le varie campagne estensive dell’UNESCO destinate alla salvaguardia del patrimonio materiale e immateriale dell’umanità, a sostegno del Decennio Internazionale UNESCO per l'avvicinamento delle culture (The International Decade for the Rapprochement of Cultures, 2013-2022), nel novero delle attività previste per l’anno in corso e in occasione della celebrazione, il 30 aprile 2017, della “Giornata internazionale del Jazz” ha organizzato con l’IISS Marzolla –  Leo – Simone – Durano di Brindisi, il concerto “L’UNESCO promuove il jazz. Un viaggio poetico sulle tracce dell’improvvisazione da Bach al Jazz, in cui la creazione di nuovi intrecci sonori renderà omaggio, attraverso performance musicali e proiezioni fotografiche a grandi Compositori”.

Il Club questo anno ha voluto intraprendere un percorso di formazione con le scuole per sottolineare il ruolo fondamentale e la dimensione etica dell’UNESCO e dei Club per l’UNESCO, come ricorda la direttrice generale dell'UNESCO Irina Bokova: "celebriamo la forma artistica internazionale del jazz e la sua capacità di promuovere il dialogo fra le culture, di trarre tutti i vantaggi possibili dalla diversità, di aumentare il rispetto per i diritti dell’uomo e di tutte le forme di espressione. La storia del jazz si inserisce nella ricerca della dignità umana, della democrazia e dei diritti civici. I sui ritmi e la sua diversità hanno rafforzato la lotta contro tutte le forme di discriminazione e di razzismo.”   

Il concerto, richiesto al dirigente scolastico dell’istituto, Prof.ssa Carmen Taurino che ha voluto inserire l’evento all’interno della "Settimana nazionale della musica a scuola", indetta dal MIUR dall’8 al 11 maggio 2017, si svolgerà il 10 maggio alle ore 17.00 presso il Liceo Musicale “G. Durano” di Brindisi. Partecipano gli alunni delle classi di pianoforte della prof.ssa Maria Antonietta Epifani, canto della prof.ssa Chiara Liuzzi e sassofono del prof. Danilo Russo, oltre a importanti ospiti tra cui Andrea Sabatino, docente di Tromba presso il Conservatorio di Musica “N. Piccinni” di Bari, Stefano Luigi Mangia alla Voce, Direzione e Arrangiamenti, Marcello D’Ippolito al pianoforte, ROBERTO D’ONNO alla batteria e il “CHIAR DI LUNA VOCAL ENSEMBLE” dai Laboratori Corali Fonè & Ragtime.